giovedì 27 settembre 2007

Tèl chì el mastelùn !

ho fatto un giro nel blog del Mastella. e ho postato questo commento. qualora non lo pubblichino lo scrivo anche qua, a mò di archivio. cmq leggetelo che è il top del Calimerismo. lui SI SENTE piccolo e nero e nessuno gli vuole bene. ma chissà perchè !!

On. Mastella.
non sto a ripercorrere inutili diatribe tra Lei e Grillo, lei e gli internauti, i bloggers, il mondo tutto. Posso solo darle una chiave interpretativa per cui Lei si trovi al centro del tifone. La sinistra e chi l'ha votata usciva da anni di Berlusconi ed accoliti. Non è stata una esperienza gradevole,glielo assicuro. Sperava molto, questo variegato popolo, che le cose cambiassero. Ma, vuoi per quel porcaio di legge elettorale, vuoi per un alto tasso di litigiosità interno alla compagine governativa, di tutto quello previsto nel programma dell'Unione ben poco è stato fatto. Aggiungiamo a questo che Lei, segretario dell'Udeur, partito che ha raccolto l' 1.40% dri voti , dico, l'1,40% !! punta i piedi continuamente ricattando il governo con pretese non da poco minacciando di uscire e far cadere tutto. NOn è piacevole a vedersi; forse dovrebbe limitare le Sue pretese, visto che rappresenta sè e un paio di cognati... faccia mente locale e si renda conto del fatto che Lei incarna, nell'immaginario collettivo, il peggio del Democristianesimo che speravamo di essersi leveti di torno una buona volta. Se ne faccia una ragione. buon lavoro. Vieri Bacci.

3 commenti:

Stefi ha detto...

Non te lo hanno pubblicato...che facciamo? ci riproviamo in massa?? Stefi

totem ha detto...

eh, lo so che non l'hanno pubblicato. d'altronde su migliaia di post succede. in questo momento non me ne frega proprio nulla. in fondo la mia vita del cazzo non è certo influenzata dal mastella.

Anonimo ha detto...

Che la tua vita non sia influenzata da mastella credo sia oltremodo positivo per la tua vita (del cazzo o meno) stessa. Volevo solo sottolineare che il "buon" mastella predica bene e razzola male..(infatti non ha pubblicato neanche un mio commento..sarà che nelle migliaia si perdono solo quelli di chi critica), chiedo umilmente venia. Arrivederci, Stefi